mercoledì 25 febbraio 2009

Autocostruzione di una barca a vela

L'insano pensiero di costruire una barca a vela attraversa spesso la mente di ogni velista.

Poi si fanno due conti, ci si guarda intorno specie nel mercato dell'usato, si chiede qualche consiglio e finalmente questo pensiero passa, almeno per un pò.

Giuseppe invece, sta percorrendo la strada più dura, l'autocostruzione di un cabinato di 8,50 metri.

Seguiremo la sua avventura pubblicando periodicamente le foto e il racconto dell'avanzamento lavori.

Auguri Peppe e speriamo di veder presto realizzato il tuo sogno.








11 commenti:

  1. Complimenti Giuseppe. Domenico

    RispondiElimina
  2. Conosco Giuseppe, come al solito non si smentisce mai! Ho visto diversi suoi lavori, vere e proprie opere d'arte..degne di un eccellente mano artigianale che fa di linee geometriche quadri senza tela!!Ancora una volta, i miei complimenti!Conto di rivenirti a trovare presto nel tuo laboratorio..Antonio

    RispondiElimina
  3. Grandissimo Giuseppe...so che la sua caparbietà lo porterà a realizzare una opera d'arte...non solo nelle forme ma anche nelle prestazioni...la sua ricerca maniacale della perfezione, la cura dei particolari lo rendono unico...il suo spirito sempre propositivo, follemente determinato gli daranno tante soddisfazioni...so per certo che non si fermerà a questa sfida...allo stesso modo con cui affronta l'immensità del mare, con la stessa spregiudicata ma ponderata incoscienza...così temo che affronti la vita...Peppe questo ti fa UN VINCENTE... ne sentiremo parlare...

    RispondiElimina
  4. Grandissimo Peppe...so per certo che realizzerà un'opera d'arte e non solo nell'estetica e nella funzionalità ma anche nelle prestazioni...la sua ricerca della perfezione...la cura maniacale dei particolari...il suo essere sempre propositivo, follemente costruttivo... lo rendono unico...e state sicuri che non si fermerà a questa sfida...allo stesso modo con cui affronta l'immensità del mare...in modo saggiamente spregiudicato...allo stesso modo affronta la vita...Peppe questo ti fa un VINCENTE...

    RispondiElimina
  5. Bravo Giuseppe, aspetto con ansia le prossime foto e il varo.
    C'è chi fà del lavoro la sua passione e chi fà della sua passione un lavoro. Per cominciare un'impresa del genere la passione deve essere grande quanto il MARE!!! Il mio augurio è che tu faccia del mare il tuo lavoro.
    Paolo Manca

    RispondiElimina
  6. MITICO! Quando leggevi il libro su come costruire una barca non pensavo che saresti passato ai fatti in così poco tempo. Buon lavoro.....sicuramente ti divertiai di più con la tua barca che con il "cilco".
    Ciao, Mauro

    RispondiElimina
  7. L'UOMO E IL MARE


    Uomo libero, sempre tu amerai il mare!
    Il mare è il tuo specchio;
    tu miri, nello svolgersi infinito delle sue onde, la tua anima.
    Il tuo spirito non è abisso meno amaro.
    Ti compiaci a tuffarti entro la tua propria immagine;
    tu l'abbracci con gli occhi e con le braccia,
    e il tuo cuore si distrae alle volte dal suo battito al rumore
    di questo lamento indomabile e selvaggio.
    Siete entrambi a un tempo tenebrosi e discreti:
    uomo, nessuno ha mai misurato la profondità dei tuoi abissi;
    mare, nessuno conosce le tue ricchezze segrete,
    tanto siete gelosi di conservare il vostro mistero.
    E tuttavia sono innumerevoli secoli che vi combattete
    senza pietà né rimorsi,
    talmente amate la carneficina e la morte,
    eterni lottatori, fratelli.

    (Charles Baudelaire)

    Dedicata a te...Annarosa

    RispondiElimina
  8. vedo con piacere che le idee "malsane" sono contagiose!!! antonio negro

    RispondiElimina
  9. grande fratellastro!
    posso essere tra i pochi privilegiati che parteciperanno alla prima uscita?prenoto la cuccetta di destra

    sorellastra

    RispondiElimina
  10. Che dire...ho avuto la fortuna di vedere il tuo sogno racchiuso in un disegno al pc e ora noto con piacere che anche questo sogno sta prendendo forma!Con te "tutto diventa possibile",sei un lavatore instancabile,attento,scrupoloso e uno di quei pochi uomini che sanno far tutto.E' da pochi avere questa caparbietà e soprattutto questa "voglia di fare"...spero che anche questo sogno diventi ben presto realtà,così da andare in mare con la tua creatura...tu che ti perdi dinanzi alle onde,tu che cerchi l'onda perfetta...tu che ami il mare e la natura più di ogni altra cosa!!!In bocca al lupo "uomo di mare"

    RispondiElimina